Classifica dei migliori film visti in quest'anno.

1 -Io sono l'Amore
2 -Donne senza Uomini
3 -Pietro
4 -Uomini di Dio
5 -About Ely
6 -London River
7 -Lo Zio Boonmee che ricorda le vite precedenti
8 -Welcome
9 -A Single Man
10-L'uomo che Verra
11-Agorà
12-La prima cosa Bella

(Non ho inserito Departures, perchè è del 2009
anche se in Italia è uscito quest'anno)



American Life Sam Mendes 2009


Dal regista di American Beauty

e Revolutionary Road una

commedia, scanzonata e

on the road.Leggera e che

ti mette di buon umore.

Siamo lontani dall'impegno

dei due film citati sopra, ma

se la cava, bravo Mendes.


L'Esplosivo piano di Bazil Jean-Pierre Jeunet 2009


Una banda di "personaggi",

che vivono dentro una

montagna di rifiuti, danno

vita ad una allegoria commediante.

Simpatici, allegri e strani

tutti gli stratagemmi per

vendicarsi dei malvagi.

Una leggera spensieratezza

natalizia.


Il Rifugio Francois Ozon 2009


Emancipato, spregiudicato

e vitale.Senza remore o

falsi moralismi.Una storia

come c'è ne sono tante di

droga, figli non voluti e menage.

Ma speriamo che Ozon

continui a raccontarcele,

con questa lucidità.Bravo.


Pietro Daniele Gaglianone 2010


Gaglianone era partito benissimo

con "I Nostri Anni" ma poi

con il passare dei film, ha perso

equilibrio e acquistato passione

per le storie estreme, strazianti.

Questo film parla di tutta la follia

del mondo, tragica, maledetta e

incurabile.Un film che ti fa arrabbiare

anche troppo.Per pochi e attenti

cinefili, da vedere.Pietro Casella

bravissimo.


Panico al Villaggio Vincent Patar/Stephane Aubier 2009


Animazione extra Holliwood.

Un film senza forzature, semplice

senza le storie iperboliche che

ormai ci ha abituato Disney e Pixar.

Scanzonato, divertente, brillante.

Per ragazzi e per adulti che

non si sono scordati che sono

stati ragazzi.75 minuti di

peripezie indiavolate insieme

a Cavallo, Indiano e CowBoy.


Nowhere Boy Sam Taylor-Wood 2009


Il film narra la vita di John Lennon

prima del successo planetario.

Ho ceduto alla tentazione di

vedere l'ennesimo film su un

Beatles, se non altro per sentire

le canzoni che suonavano

nei locali al tempo.Ma qui non

si sentono neanche quelle.

John sembra un bullo di

quartiere e Paul un sfigatello

anemico.Tutto impreciso

e superficiale.L'unica cosa buona

Kristin Scott Thomas, brava

come sempre.Una simpatica

commediola inglese.

Torino Film Festival

26 novembre - 5 dicembre 2010


TORINO 28

Concorso Internazionale Lungometraggi, composta da

Marco Bellocchio (Presidente, Italia),

Barbora Bobulova (Italia),

Michel Ciment (Francia),

Helmut Grasser (Austria),

Joe R. Lansdale (Stati Uniti)


Miglior Film

(euro 25.000) a:

WINTER’S BONE di Debra Granik


Premio speciale della Giuria

ex aequo (per un totale di euro 10.000) a:

LES SIGNES VITAUX di Sophie Deraspe

LAS MARIMBAS DEL INFIERNO di Julio Hernández Cordón


Premio per la Miglior Attrice ex aequo a:

JENNIFER LAWRENCE per WINTER’S BONE di Debra Granik

ERICA RIVAS per POR TU CULPA di Anahí Berneri


Premio per il Miglior Attore:

OMID DJALILI per THE INFIDEL di Josh Appignanesi

Premio del pubblico per il Miglior Film, in collaborazione con Digima a:

HENRY di Alessandro Piva


ITALIANA.DOC

La Giuria di italiana.doc, composta da

Carlos Casas (Spagna/Italia),

Gianfranco Rosi (Italia),

Ana Isabel Strindberg (Portogallo)


Miglior Documentario Italiano

(euro 10.000) a:

BAKROMAN di Gianluca e Massimiliano De Serio

con la seguente motivazione: “Per aver saputo unire la forza e

la consapevolezza di un linguaggio cinematografico forte ad

un’attenta sensibilità nei confronti dei personaggi.”


Premio speciale della Giuria ex aequo

(per un totale di euro 5.000) a:

IL POPOLO CHE MANCA di Andrea Fenoglio e Diego Mometti

con la seguente motivazione: “Perché la voce incantata del passato

attraverso le immagini del presente ci costringe a riflettere sul futuro.”



La Bocca del Lupo Pietro Marcello 2009


La storia di un sogno.Due

emarginati e allienati che

che hanno un sogno semplice.

Tutto condito con degli spezzoni

di vecchi film amatoriali a Genova.

Un pò messa in scena, un pò

documentario, messo insiene

con lucidità e perizia.Vincitore

al Torino Film-Festival 2009.

Una chicca per cinefili attenti.

Bisognerà tenerlo d'occhio

questo Marcello.


Una Vita Tranquilla Claudio Cuppellini 2010


Servillo si è lanciato, continua

a lavorare e a sfornare film.

E qui come al solito e bravo

ma non c'è da discutere lui

"è bravo".Una storia di passato

che ritorna, e che reclama il conto.

Un buon film, teso e avvincente.

Un plauso anche agli atri due

protagonisti. Peccato che tutto

abbia il sapore un pò da fiction tv.


Adam Max Mayer 2009


Adam ha la Sindrome di Asperger

considerata un Disturbo pervasivo

dello sviluppo imparentata con l'autismo

e comunemente considerata una

forma dello spettro autistico

"ad alto funzionamento"Beth

cerca di costruire qualcosa.

Film dei buoni sentimenti sul

"L'amore può tutto ?" laccato,

roseo, pattinato.Ma fatto bene

Hollywoodiano.


The Social Network David Fincher 2010


Qui siamo nel ventre di Hollywood,

Fincher come regista e Kevin Spacey

come produttore esecutivo.

Bravi a creare l'aria che respira

proprio un nerd che diventa

qualcuno.Rabbia, delusione

voglia di rivalsa.Claustrofobico.

Ottimo ritmo, buoni i dialoghi,

che dire, un buon film.

Per tutti quelli che usano Facebook.


Oasis Lee Chang-Dong 2002


E rieccoci a dover andare in

Corea del Sud per trovare

intensità, coraggio, poesia e

risolutezza.Due bravissimi attori

e una storia che tocca il cuore

in profondità.Quest'anno Lee

Chang-Dong è stato premiato

a Cannes con la miglior

sceneggiatura.Finche aspettate di

vedere il film, cercate questo,

ne vale la pena.


Uomini di Dio Xavier Beauvois 2010


Un casting pressoche perfetto,

regia e sceneggiatura da grande

regista, una storia di guerra di

religione e politica con i conseguenti

martiri .Ne fanno un film

di sicuro interesse.L'unico neo

il montaggio eccesivamente lento

Premiato a Cannes. Da "Uomini e Dei"

a "Uomini di Dio" la domanda è, perché

cambiare il titolo ?


Lo zio Boonmee

Che si ricorda le vite precedenti Apichatpong Weerasethakul 2010


Palma d'Oro a Cannes 2010.

Fantasmi, miti, leggende e

tradizioni in Thailandia.

Neorealismo del Sud-Est

asiatico ? Taumaturgia con

la quale il giovane regista ci

ha infettato e modificherà

la visione di immagini in

movimento, future ? Non un

film, ma messa in scena per immagini.

Di sicuro catartico.


Due vite x caso Alessandro Aronadio 2009


La stessa idea di Sliding Doors,

per portarci ai fatti incresciosi

di Genova al G8 tra manifestanti e

forze dell'ordine.Un attacco a Carabinieri

e Polizia, hai loro sistemi.Una storia

di giovani che non sanno e non hanno

la possibilità ? di scegliere il proprio futuro

il base alle proprie capacità e meriti.

Una regia moderna e agressiva, con

un montaggio da action-movie.C'è

spazio anche per una citazione

del "I Quattrocento Colpi" di Truffaut.

Tanta carne al fuoco.Primo lungometraggio

e un buon inizio per Aronadio,

attendo il prossimo.


E io ti Seguo Maurizio Fiume 2003


Prodotto,scritto e diretto da Fiume.

Un film "casalingo" ma di grande

effetto, essenziale e diretto.

Ci sono delle ingenuità, ma è

ben scritto e interpretato, un

esempio di cosa si può fare

con pochi mezzi e delle idee.

Storia della tragica fine del

giornalista Giancarlo Siani,

ucciso dalla camorra nel 1985.

Chi avesse perso "Fort Apasc"

questo film è altrettanto degno.

Uscito in questi giorni in DVD

cercatelo.


Wall Streeet - il denaro non dorme mai - Oliver Stone 2010


Sembra una regola aurea, il

seguito di film di successo non

funzionano.Wall Street secondo atto,

rispetto al primo è lento, sciatto, prevedibile

e fiacco.Oliver Stone ormai usa le

sue pellicole per fare l'ambientalista

e il moralista, non per fare cinema.

Peccato.Giovani registi incalzano

e ne prenderanno il posto.


Gorbaciòf Stefano Incerti 2010


Un pò Carlito's Way, un pò

Pulp Fiction, però girato a mò

di oratorio a Napoli.Un mediocre

soggetto e una mediocre

sceneggiatura.Un film mediocre a

tratti brutto.Lunica cosa decente Mi Yang,

bellissima.Servillo è bravo e lo

sappiamo ma qui ha recitato con

il freno a mano tirato, lui è ben altra

cosa.85 minuti di noia,prevedibile.

Peccato.


Copia Conforme Abbas Kiarostami 2008


La pellicola è un saggio di bravura

della Binoche.Palma d'Oro a Cannes

2010 come miglior attrice.

Ma non c'è storia,non c'è film.

Solo lei.Tutto qua.


Ricky - Una storia d'Amore e Libertà Francois Ozon 2009


Mettete una favola girata come

fosse la realtà ed ecco che

salta fuori questo film.A dir poco

spiazzante, di sicuro onirico.

A un bambino dopo poco esser

nato, gli spuntano le ali e poi

abbandona la famiglia...

Capolavoro o una pazzia ?

A voi la decisione.


La Pecora Nera Ascanio Celestini 2010


Debutto alla regia cinematografica

di Celestini.Il film non è granchè,

è poco più di un esperimento.

(il primo tempo è imbarazzante)

Ma di sicuro ha mantenuto la

verve, il fraseggio, la ricerca

che ha reso famoso il nostro.

Degno di menzione Tirabassi.

"A cosa servono i matti ?"

Chi se la sente di rispondere ?


La Diva Julia Istvan Szabò 2004

Una perfetta commedia Hollywoodiana.
Leggera, divertente, commovente.
Per serate traquille e casalinghe.
Annette Bening stellare.Ha ricevuto
il Golden Globe 2005.Ma tutto il
cast è degno di nota.Tutti bravi.
Cercate il DVD.

Hitparzut X Eitan Zur 2010

Presentato a Venezia nella sezione
della critica di quest'anno.Opera
prima di Eitan Zur,gia regista di
una serie tv statunitense da cui è
stato tratto In Treatment (HBO).
Un anziano professore universitario
sposato con una ventottenne,scopre
che lo tradisce...Sceneggiato,diretto
e interpretato benissimo,ci ricorda
l'abisso che si nasconde a volte,dietro
i rapporti d'amore.Bugie,rapporti
malsani e ipocresia.Un ritratto
della borghesia che sembra uguale
in tutto il mondo.Bravo Zur


Fish Tank Andrea Arnold 2009


Mia è una ragazza disadattata,

che vive una famiglia disadattata,

in un quartiere disadattato,

e che ha amici disadattati.

Quanto è vicino alla realta

delle nostre periferie o province ?

Questa è la domanda.

Il film è girato bene e interpretato

da una bravissima esordiente.

Ma il soggetto e la sceneggiatura

è un pò forzata.Premio della

Giuria a Cannes 2009.


About Elly Asghar Farhadi 2009


Scritto,girato e interpretato

benissimo.Una tragedia dentro

la tragedia,crudo e intenso

come la vita è.

L'unica colonna sonora data

dai rumori dei luoghi, il mare,

la citta, le strade a sottolineare

l'inerenza della tragedia che non

ti molla e rende tutti autentici,

nelle miserie dell'essere umano.

Grande Asghar Farhadi.Orso

d'Argento a Berlino 2009.


Inception Crish Nolan 2010


Macchina spettacolare per

eccellenza e sceneggiatura

ben realizzata.Qui si vede tutta

la potenza di Hollywood.

Due ore e venti di suspence

tra sogni dentro i sogni,e ricordi.

Di Caprio è quasi troppo bravo.

Unico neo la fotografia l'ho trovata

troppo contrastata, nei chiaro scuri,

Se vi piaciono le storie sofisticate

questa pellicola fa per voi.


La Passione Carlo Mazzacurati 2010


Dopo "La Solitudine dei numeri Primi"

ecco un'altro film non riuscito.Un film

nel film,con del teatro dentro.Si ride,

ci si diverte e ci si commuove, ma

discontinuo e sfilacciato.Troppa

carne al fuoco e mal sviluppata con

la macchina da presa che indugia

troppo sui seppur bravi Battiston e Orlando.

A mio parere un passo indietro

dal regista di"Vesna va veloce"

"Il Toro" e "La Giusta Distanza"

a cui va la mia simpatia.



La Solitudine dei Numeri Primi Saverio Costanzo 2010


Un film pieno di immagini e momenti

pregnanti.Girati benissimo ed

emozionanti, la sequenza della festa

è da manuale.Ma l'insieme ne

risente,discontinuo e rarefatto.

Gli attori diretti benissimo

e non mi stanchero mai di elogiare

l'intensità della Rohrwacher,

qui brava anche la Rossellini.

Una pellicola e una storia complessa

un pò appesantita dal taglio

dramma-intimista.Non per cinefili

leggeri.


Somewhere Sofia Coppola 2010


La vita di una star del cinema

dietro le quinte,nella quotidianità.

Vuota,dissoluta e pervasa di

solitudine.Bravissimi i due protagonisti

inseriti in una sceneggiatura dilatata

e che a tratti demorde.La Coppola si

riconferma acuta e risoluta.

Leone d'Oro a Venezia 2010.


Urlo Rob Epstein & Jeffrey Friedman 2010


Un inno alla liberta,di scrivere,di

leggere,di pubblicare,di scandalizzare.

Un inno all'emancipazione a tutto tondo.

Un film parlato,didascalico,Con

inserti di cartoon dello stesso Ginsberg.

Quasi tutto il testo di "Urlo" letto

e interpretato.Pubblicato nel '57 e

sottoposto a processo dalla censura.

Per chi non conosce la Beat Generation

e per chi l'ha amata.

(Poteva durare 15 minuti in meno)





London River ...Rachid Bouchareb 2009


..."Bisogna solo amare la vita" dice

nel finale il protagonista.In una

società dove il caso rasenta la

follia e dove chi è preposto a dare

un minimo di salvaguardia,la polizia,

non ha più nulla di umano.

Due splendidi attori,di cui uno premiato

con L'Orso d'Argento a Berlino 2009.

(a voi capire quale dei due..)






Estate

Periodaccio in Italia per gli appassionati di cinema,tutte le nuove uscite sono programmate per l'autunno.Non ci resta che consolarci con vecchi film o serie tv.Per chi non le avesse viste consiglio "Rome" e "Weeds"
La prima serie sulla vita della Roma imperiale ben fatta e accativante.La seconda ironica comunita californiana rifornita di "erba" da una brava Mary-Luoise Parker.
Buona visione e a presto...

Gli Amori Folli Alain Resnais 2010


Commedia sulle coincidenze,

cosi leggera,delicata da sembrare

banale.Ma banale non è,tuttaltro.

Affronta temi che molti vivono o

hanno vissuto e domande che

resteranno senza risposta.

Divertente e recitato benissimo,

c'è molto colore e poesia.

Un film da assaporare.


Sunshine Cleaning Christine Jeffs 2008


Una commedia su una famiglia

non proprio nei canoni,dopo

Little Miss Sunshine.Divertente,

stringata,senza fronzoli e

anche che riscalda il cuore.Una

manciata di attori bravissimi.

Unico neo,troppo belle e patinate

per appartenere alla working class

le due protagoniste.


IL Grande Sogno Michele Placido 2008


Ci sono vari modi di sprecare i

soldi pubblici,questo è uno.

Finanziato dalla regione Puglia

questo film girato come una

fiction tv,in cui dialoghi e

sceneggiatura sono imbarazzanti.

Si salvano solo la Trinca e Scamarcio,

tutto il resto è raffazonato e scadente.

Placido perchè non ti limiti a fare

l'attore e lasci la regia a qualche

emergente che ha delle idee ?


Agora Alejandro Amenabar 2009


Amenabar si rivela regista

che sa dirigere su vari livelli,

dopo l'intimo e controcorrente

"Mare Dentro" ecco un kolossal.

Alessandria d'Egitto i cristiani

un pò per volta rosicchiano il

potere fino a diventare i padroni

assoluti con il benestare di Roma.

In mezzo Hypatia che tenta di

illuminare le menti con la filosofia

tollerante e universale.Questo film

dovrebbe essere proiettato nelle

scuole,un atto d'accusa contro

ogni fondamentalismo religioso.

Discreto,mai esagerato e

iconoclasta quanto basta.


Verso L'Eden Constantin Costa-Gavras 2009


Costa-Gavras costruisce una

commedia agro-dolce su tema

dell'immigrazione con nel finale

dei momenti di poesia.Scamarcio

se la cava e tutti gli attori sono

bravi e ben diretti.Per tutto il film

si ha il sorriso sulle labbra anche

se l'odissea del protagonista non

ha niente di comico.Il taglio leggero

della regia forse ne rende ancor

più drammatica la storia.

Non male,cercate il DVD.


Il segreto dei suoi Occhi Juan José Campanella 2009


Argentina imbavagliata e

piena di ruffiani.Una storia

d'amore e un omicidio perverso,

una storia di sconfitte e dolore,ma

anche di riscatto oltre gli schemi.

Raccontato con mano vellutata

e tipicamente ispanica.

Tutti bravi,a partire dal regista.

Prenio Oscar 2010 come

miglior film straniero.


Donne senza Uomini Shirin Neshat 2009


Affascinante questa prima opera

di Shirin Neshat,artista Iraniana

che dagli Stati Uniti racconta

una storia di donne all'interno del

colpo di stato del '53 che porto

lo Scia imperialista al potere in Iran.

Inquadrature che sembrano quadri,

personaggi profondi e amalianti,

musiche e fotografia a risaltare

emozioni sottilissime.Grande

cinema,tutti bravi.


The Road John Hilcoat 2009


Un futuro appocalittico dove il mondo

è gia finito e non resta solo che aspettare

la fine,Solitudine,desolazione,paura e

freddo questa è l'ambientazione.Trucco,

scenografie e recitazione sono impeccabili.

Tutto molto fedele al best seller di Cormac

McCarthy dal quale è tratto il film.

Per coloro a cui piace il genere

post-nucleare apocalittico.


Crazy Heart Scott Cooper 2009


Una storia a lieto fine in perfetto

stile Hollywoodiano fra le musiche

e scenari americani che scalda il cuore.

Un cantante di country alcolizzato,

tenta di rimettere insieme la propria

vita.Un Jeff Bridges come siamo

abituati a vederlo,pulito e canonico

con un buon cast per una storia

semplice e "americana".Premio

Oscar come miglior attore 2010


Il Tempo che ci Rimane Elia Soleiman 2009


Chissa cosa hanno pensato i

Nazzareni alla vista di questa pellicola ?

Ironia,sarcasmo,leggerezza e una

lentezza,che ti porta dentro il film.

60 anni di storia in Palestina visti attraverso

gli occhi di una famiglia.Assurdi,surreali e

divertentissimi quadretti di vita che

scorre nella tragedia dell'invasione.

Grande e arguto Elia Soleiman.


The Hurt Locker Kathring Bigelow 2008


Un altro titolo poteva essere Adrenalina

di questa pellicola confezionata

e girata bene in una storia di guerra

con la riedizione del capitano Willard

di Apocalypse Now.Un artificere

malato di emozioni in Iraq.Ennesima

denuncia di una guerra che neanche

più gli americani sanno perchè la

stanno facendo.Premio Oscar

come miglior film 2010.


La Nostra Vita .Daniele Luchetti 2010


Luchetti ha confezionato un film

con delle imperfezioni e a tratti

superficiale ma ha fotografato

l'italia in maniera spietata

tanto che gli unici ad avere dei

valori sono dei Rumeni "...a voi

italiani interessa solo il denaro"

Elio Germano è stato premiato con

la Palma d'Oro a Cannes come

miglior interpretazione.E' da

qualche anno che Cannes da dei

premi discutibili(che si stiano

rammollendo o commercializzando ?)

Finalmente il ruolo perfetto per

Raul Bova (bello e tonto).


Draquila - L'Italia che Trema .Sabina Guzzanti 2010


Che dire,la Guzzanti fa sempre

centro,Un'ulteriore indaggine sugli

intrallazzi di Berlusconi e i suoi servi.

Come e perchè hanno usato il terremoto

dell'Aquila per i propri tornaconti.

Mezza Italia illusa dal super-uomo

"...non è vero che questi governi fantoccio

hanno vita breve" sembra sia una triste verità.


L'Uomo che Verra .Giorgio Diritti 2009


Dopo l'interessante "Il vento fa il suo giro"

ecco un'altro lavoro dentro la realtà

contadina.La storia di una strage annunciata

vista dagli occhi di una bambina,diventata

muta dopo la morte del fratellino appena

nato.Vedere queste storie fa male al cuore

ma speriamo non finiscano mai di

raccontarcele.Un film da vedere.


L'Imbalsamatore .Matteo Garrone 2002


Chi ha amato Gomorra qui troverà

pane per i suoi denti e non solo.Degno

dei più blasonati on the road statunitensi

da Tarantino a Ferrara fino a Lynch.

Inquietante,morboso,sordido,dilatato e

affascinante.Personaggi di una realta

desertica,estraniante come le loro anime.

Musiche sopraffine e grande cinema.

Da vedere assolutamente.


Cosa Voglio di Più .Silvio Soldini 2010


Dopo il deludente "Giorni e Nuvole" Soldini

ci regala un film più interessante,anche se

canonico.Ci proietta direttamente

dentro una storia d'amore clandestina

ben interpretata da una Rohrwacher

intensa e motivata e da Favino degno

partner."...ci siamo passati tutti" dice

il suocero del protagonista,sarà vero ?

Bentornato Soldini.