Brothers .Jim Sheridan 2009


Il soggetto di questo film è uno dei

più crudi che io ricordi e Sheridan l'ha

reso ancor più drammatico.Remake

di "Non desiderare la donna d'altri" di

Susanne Bier,parte un pò incerto ma

lentamente cresce sempre più fino al finale

girato con maestria,potente e coinvolgente.

Chi ha visto l'originale della Bier qui ne

troverà una versione più "americana"

...stereotipata.

Shantaram uscirà nel 2011
.
Per tutti quelli che hanno letto e che leggeranno
questo libro,c'è una brutta notizia in arrivo:
il film che è in lavorazione sarà diretto da Mira Nair.
Quella di Amelia (nelle sale in questi giorni) e di
Matrimonio Indiano per capirci.Delusione e sgomento,
per noi tutti che abbiamo amato Prabu e soci.
Costei è una delle più stereotipate e convenzionali
regista che ci sia in giro,ci ritroveremo con una
sorta di film tipo Indiana Jones banale e scontato.
Mi meraviglio che Johnny Depp (che ha acquistato
i diritti)si sia rivolta a tale regista.Bà...speriamo bene...

Dieci Inverni .Valerio Mieli 2009


Dieci inverni perchè nasca un amore,

dieci inverni di litigi,incomprensioni,

sbandate tra Venezia e Mosca.

Il film scorre bene per un'ora,poi perde

qualche colpo in una sceneggiatura

sfilacciata e a mio avviso un pò imprecisa.

Il personaggio di Camilla è di gran lunga

più intenso,calibrato,interessante grazie

anche ad una Ragonese stellare.

Riondino al confronto sembra un debuttante

una mezza via tra Cristian De Sica

e Alessandro Gassman ??

Staremo a vedere le prossime produzioni di Mieli.



Le13 Rose .Emilio Martinez-Lazaro 2007


Spagna 1937 la guerra civile sta finendo,ma

li strascichi riescono ad eseguire le ultime

assurde e crudeli ingiustizie.

Grande produzione con profusione di mezzi

e risorse(da notare la ricostruzione di Madrid storica),

con ambientazione da telenovelas e tutto

molto patinato.Sembra che il regista fosse

indeciso se farne un film storico per tutti,o

un'opera di denuncia umana e sociale.

Il risultato è un pasticcio poco più di

un documentario con inserti di fiction.

Resta comunque un grande documento

sulla guerra di spagna e cio che

è stato Franco al potere.


Marpiccolo .Alessandro di Robillant 2009


Taranto,quartiere Paolo IV,come

Scampia di Napoli nel film "Gomorra".

Una storia di abbandono e di voglia di

riscatto,di degrado sociale e umano.

La denuncia è schietta,senza sotterfugi

o fraintendimenti,quasi troppo.Questi

film non li vedrà nessuno,ma sapere

che qualcuno li fa,ci fa capire che

non siamo morti del tutto come nazione.

Non è un capolavoro,e ci sono delle

ingenuità,ma è bel interpretato

e scorre bene con una sceneggiatura

ben congeniata.


Gli Abbracci Spezzati .Pedro Almodovar 2009


Una bellissima e conturbante Penelope Cruz,

per la pellicola di un maestro che non smette di

graffiare.Un film dentro un film,una commedia

dentro una tragedia e dentro a tre storie

d'amore.Solo Almodovar poteva

regalarcela.Non è tra le sue cose migliori

però come ci racconta le storie e la

Spagna lui,ci attrae sempre.


Il mio amico Eric .Ken Loach 2009


Un postino di Manchester,tifoso dell'United,

in crisi esistenziale,si immagina di confidarsi

e di chiedere consigli a Eric Cantona il famoso

campione di calcio.Un film in perfetto

stile Loach,solo che questa volta si parla di

calcio e sentimenti.La prima ora scorre

liscio e ci si diverte tra azioni indimenticabili

di Cantona e battute comiche,poi tutto diventa

più una storia di riconciliazione

familiare e il divertimento svanisce.


Basta che Funzioni .Woody Allen 2009


Woody è sempre Woody e questo

film ne è la conferma.Un anziano

si separa dalla moglie e va a vivere da

solo,irrompe nella sua vita una

giovanissima e cominciano i guai...

Sarcasmo,cinismo e divertimento

in perfetto stile Allen,una commedia

teatrale portata sul grande schermo.

Chi è affezionato al nostro,qui

troverà una conferma,un marchio

di fabbrica.Per chi non conosce

Woody Allen è un buon inizio

per scoprire la sua estesa

produzione.


La Prima Linea .Renato De Maria 2009


Anni '80,vicende,tragedie e storia

del gruppo terroristico Prima Linea.

I traboccheti e le insidie nel trattare

un argomento come questo erano

tante,ma De Maria e la produzione

le hanno evitate e ne hanno fatto

un buon film,senza strafare.

L'unico neo l'interpretazione di

Giovanna Mezzogiorno,un pò

sopra le righe.


Genova .Michael Winterbotton 2008


Una citta come protagonista,con

dentro il tentativo di dimenticare

una tragedia.L'amore di un padre

per le sue figlie,un andare lontano

per ricominciare.Premio per la

miglior regia a San Sebastian,

il film è un pò scarno,ma ti porta

dentro Genova e alla famiglia con

naturalezza e autenticità.

E un pò alla volta ti ritrovi parte di loro.

Tanto che alla fine ne vorresti ancora,

e ti dispiace finisca.


500 Giorni Insieme .Marc Webb 2009


Chi aspettava il seguito del famoso

"Harry ti presento Sally" qui è accontentato.

Ritmo,gag e regia all'altezza del film

con Meg Ryan.Molti di noi si riconosceranno

nei due protagonisti(chi di noi non ha

incontrato una "stronza" nella sua vita ?)

e chi non è "guarito" dopo una storia e

ha capito che dal mal d'amore non

si muore.Una commedia brillante

e mai banale,sempre con il sorriso.


Fog Teatro .di Natalino Balasso

Questo non è un film ma uno spettacolo
teatrale comico visto a Verona.
Tutti i venerdi al teatro Alcione,
sale sul palcolo e con lo stesso
impianto teatrale ci racconta storie
sempre diverse.Venerdi 27 io ho
assisistito al III pezzo e devo dire che
mi ha entusiasmato.Due ore di comicità,
due ore di divertimento senza sosta e
senza cedimenti fra gag di Natalino
al fulmicotone e inserti di altri quattro
attori,con piccoli spezzoni di film esilaranti
e qualche canzone di Veronica Marchi(bravissima).
Uno spettacolo assolutamente vero,genuino
pieno di idee e comicità.
In teoria venerdi 4 dicembre ci sarà il IV
appuntamento.In qualsiasi caso si replica
tutto i quattro venerdi di gennaio 2010.


Ossidiana .Silvana Maja 2008


Ossidiana è un film coraggioso.

La storia della pittrice napoletana

Maria Palligiano,qui interpretata da

una brava Teresa Saponangelo che

nonostante il talento e l'innovazione

della sua pittura non è per niente conosciuta.

La regista risale nei perchè e percome

di una storia così tragica e ne sciscera

le motivazioni e l'ambiente i cui è

maturata,consegnandoci una vicenda

sincera e viscerale come dovrebbe

essere tutta l'arte.


Segreti di Famiglia .Francis Ford Coppola 2009


Stiamo parlando di un grandissimo

narratore di immagini(forse il più grande),

in un lavoro in bianco e nero di cui

ha fatto praticamente tutto:soggetto,

sceneggiatura e regia.Vorrei che

tornasse a dirigere,solamente e

lasciasse scrivere le sceneggiature

a qualcun altro.La prima ora va via

liscia ed è sempre interessante,dopo

tentenna e si perde per un'altra ora,

per poi tornare avvincente gli ultimi

20 minuti.Mi mancava la qualità e la

profondita che Coppola riesce a dare

allo scorrere delle immagini.

Bisognerebbe che creasse,da qualche

parte nel globo una scuola di cinema,

in modo che questa sua capacità

straordinaria di raccontare storie

diventi patrimonio di molti.(Vi immaginate

la costruzione di queste immagini con

le sceneggiature di Oztepek o Sorrentino ?)

Bentornato.


Lebanon .Samuel Maoz 2008


Secondo film,dopo "Valzer con Bashir"

realizzato da un reduce della guerra del

Libano.Girato quasi interamente all'interno

di un carroarmato ci porta direttamente

dentro all'orrore e alla tragedia della guerra.

Vista ad un palmo dal naso,attraverso

il visore della macchina da guerra

con i suoi spazi angusti e la sporcizia.

In cui nascono domande che nessuno

vorrebbe mai farsi.

Vincitore del Leone d'Oro a Venezia 2009


Sea Below Level .Gianfranco Rosi 2008


In una terra di nessuno,a 40 metri sotto il

livello del mare,in una base militare dismessa

a 250 km a sud di Los Angeles,vive un gruppo

di persone hai confini del mondo,senza

elettricità,senza acqua,senza polizia,

senza governo.


"...nessuno ti chiede perchè sei qui"


Dice uno dei protagonisti alla macchina

da presa impugnata dal regista che è stato

tra loro per anni,fino a diventare parte

di loro,invisibile.E per questo ha potuto

riprendere le loro storie così piene

di umanità e verità che qualsiasi cosa

vedrai in futuro sarà irrimediabilmente

finto.Non cercatelo nei normali circuiti

perchè l'unica copia che esiste la porta

in giro il regista stesso.Ma se vi capita

vicino,andate assolutamente a vederlo.


Nemico Pubblico .Michael Mann 2009


Il regista di pellicole memorabili come

"L'ultimo dei Moicani" e "Heat-La Sfida"

a colpito ancora,consegnandoci un film

all'altezza delle aspettative.Due ore di

suspence con una storia d'altri tempi.

Johnny Depp è come sempre Johnny Depp,

e tutti gli attori intensi e ben diretti.

Ho trovato un pò eccessivo l'usa della

Steadycam,e la fotografia troppo al "neon",

negli anni trenta credo che le luci calde

dell'incadescenza fossero ovunque.

Lunga vita a Mann.


Capitalism - A Love Story .Michael Moore 2009


L'irriverente,scanzonato rompiballe Moore

ha colpito ancora.Il nuovo documentario

va a rovistare nella recente crisi finanziaria

mondiale e statunitense per trovare colpevoli

con i conniventi e ne trova a bizzeffe.Il regista

potrà essere di parte,ma qui c'è materiale

per sobbalzare sulla sedia e chiederci se

non valga la pena di fare come dice lui,

"...fermate il mondo,voglio scendere"

Nel finale c'è un omaggio al presidente

Delano Roosevelt e a quanto ci aveva visto lontano.

Andate a vederlo.


Il Nastro Bianco .Michael Haneke 2009


Per il terzo anno consecutivo vince un

film a Cannes che lascia perplessi.

In un villaggio non precisato della Germania

nel 1913,una storia di come poteva essere

la vita in quegli anni secondo Haneke.

Gli attori sono diretti benissimo e la pellicola

è confezionata bene,il bianco e nero dona

un'atmosfera daltri tempi e tutto sembra

irreale trasognato ma...il contenuto ?

La storia regge male,troppo cattiva,castigata,

crudele,senza speranza.Non è possibile

che tutto fosse dolore e sofferenza.Non ti lascia

spazio,ti annichilisce sulla poltrona e non vedi l'ora

che il film finisca.


Parnassus - L'uomo che voleva ingannare il diavolo .Usa 2009


Un pò di Monty Phyton,un pò delle "12 Scimmie"

e un pò della "Leggenda del Re Pescatore"

in questo misterioso,caleidoscopico film.

Quattro attori per lo stesso personaggio

(visto che Ledger e scomparso durante la lavorazione),

una rivelazione come Lily Cole e la fantasia al

potere come ci ha abituato Gilliam.

Mondi creati e disfatti,immaginazione,

specchi,personaggi bizzarri e l'eterna battaglia

far il bene e il male.Non so voi,ma io vorrei

vedere più spesso film come questo.


Questioni di punti di Vista .Francia/Italia 2009


Sergio Castellito e Jane Birkin,c'è una cosa

sola da dire su questo film.Se vi passa

sottomano andate a vederlo.



Il tempo si è Fermato .Italia 1959


Primo lungometraggio di Ermanno Olmi.

Siamo sull'Adamello dove stanno costruendo

una diga,d'inverno i lavori si fermano e restano

due operai di guardia.Quotidianità a 2500 metri

a 5 e -20 gradi di temperatura con vento e valanghe.

Un post neo-realismo che ci porta dentro al

vivere della gente semplice,umile.L'anziano

Natale che fa da balia al giovane Roberto,

cercare di andar daccordo,perchè la

solitudine quassu e terribile e fa paura

anche se si è esperti.Restaurato e

proiettato al Festival di Venezia nel 2008.

Un piccolo gioiello.


Lo Spazio Bianco .Italia 2008


I fans di Margherita Buy saranno contenti di

questa ennesima pregevole interpretazione

dell'attrice.Una solitudine come,ormai,siamo

abituati ai giorni nostri un pò ovunque.

L'inaspettato dietro l'angolo e una speranza

che ti stringe il cuore.Un rutilare di eventi

che ti porta dentro,un umanità che sgomita

per trovare una ragione,un senso.

Un film che sorvola e non scende,che

fa intendere e non commuove.Tentativo

di allargare il sentire e il provare,ma abbozza

e non risolve.Comunque degno di lode.



Garage .Irlanda 2007


Storia di uno "scemo del villaggio" in

un'irlanda rarefatta e desolata.Un uomo

fondamentalmente felice e contento del

suo ruolo che la comunita lentamente

distrugge con una serie di cattiverie.

Sembra quasi che tutti inconsciamente

lo invidiano e quindi faranno di tutto

per eliminarlo.Solitudine e tedio in un'irlanda

fuori dal mondo,una regia minimale

e un bravo attore per una pellicola sussurrata.

Un piccolo grande film,per cinefili esigenti.


La Doppia Ora .Italia 2009


Ksenia Rappoport Forever,questo slogan potrei

scriverlo ovunque.Vincitrice della coppa Volpi

come miglior attrice all'ultimo festival di Venezia.

Dopo "La Sconosciuta" di Tornatore un'altra

interpretazione memorabile,ben diretta da

Capotondi al debutto nel lungometraggio.

Una vecchia canzone dei Cure che percorre

tutto il film,una solitudine interrotta dalla

speranza di una storia d'amore,un giallo

con finale a sorpresa.Ben diretto ed avvincente.

Unico neo la colonna sonora,inesistente.


Puccini e la Fanciulla .Italia 2008


Un film muto che non è muto.La storia di una

tragedia a Torre del Lago nel 1909 alla corte

di Puccini.Partito come un esperimento,nel corso

della lavorazione è diventato un film vero e proprio.

A tratti interessante e coinvolgente,ma l'insieme

non mi ha convinto,vi è più ricerca che una chiara

volontà di raccontare una storia.Un film dai larghi

respiri,per animi calmi e pazienti.


Bastardi Senza Gloria .Usa/Germania 2009


La mano ferma e decisa che ha guidato la realizzazione

di "Le Iene","Pulp Fiction" e "Jackie Brown" è perduta.

Al suo posto è apparso un attrezzo che ha le funzioni

di una mano ma è tutt'altra cosa.Le scene singole

ed episodi che compongono la pellicola sono pregevoli e di

carattere,ma è l'insieme che demorde,che ti

abbandona.Che si smarrisce.Meritato l'Oscar

a Christoph Waltz e tutti gli attori sono degni di nota.

Un film per i fans e per annoiati dell'ultima ora.

Tarantino con questo amore dichiarato per

i film italiani degli anni '50 e '60,ha cambiato

il modo di girare.Quando troverà la strada giusta?

Da notare,i peggiori titoli iniziali della storia.



Tony Manero .Cile/Brasile 2008


Santiago del Cile nel '78 povera,emarginata,violenta

dissacrante,inutile e abbandonata,la citta,come il

protagonista.Denuncia sferzante e viscerale

di come era e si viveva in Cile.Tutto era spietato,

anche la sua gara,apparire come sosia di Tony Manero

del film "Saturday Night Fever".Un film crudo,

che si insinua e non ti molla.


Fortapasc .Italia 2008


Marco Risi ci ha abituato hai suoi film di denuncia.

E questo è l'ennesimo su un'Italia sanguinante.

Come sempre eroi abbandonati da tutto e tutti.

Giancarlo Siani cronista del Mattino di Napoli,

ucciso dalla camorra perchè indagava e scriveva

sulle collusioni del politici per gli appalti pubblici.

Valentina Ludovini bellissima,i camorristi splendidi

la sceneggiatura ben curata,in un film chiaro e pregnante.

Bisognerebbe proiettare questo film in parlamento

24 ore al giorno per 365 giorni.


Racconti dell'Età dell'Oro .Romania 2009


Film a episodi sul periodo comunista in Romania.

Ironia e sberleffo sulle contradizioni grottesche

che ogni dittatura ha in se.La pellicola è poco più

che un esperimento,sembra il saggio finale di qualche

scuola di cinema.Ben interpretato e diretto da 4

registi,probabilmente esordienti più Mangiu gia vincitore

della Palma d'Oro a Cannes con "4 mesi,2 settimane,

3 giorni" nel 2007.Staremo a vedere.


Cosmonauta .Italia 2008


Direttamente da Venezia 2009,debuto al lungometraggio

di Susanna Nicchiarelli,uscita dal Centro Sperimentale di Roma.

Un film confidenziale,carino e ben recitato(da una non-

professionista).I primi passi della conquista dello spazio

visti dagli occhi di un'adolescente "comunista".

Nella Roma degli ani '50 e '60 lotta e crescita,

amori e delusioni,litigi e incomprensioni.

La sceneggiatura è buona,la regia risente di

qualche indecisione e il film potrebbe aver durato

10 minuti in meno.Ma sono peccati veniali.



Videocracy - Basta Apparire .Svezia 2009


Girato in video di bassa qualità,questo documentario

non ci dice nulla di nuovo su Berlusconi e il Berlusconismo.

Qui ci sono altri due protagonisti:Mora e Corona nella loro

pienezza di spietati oppurtunisti e ruffiani del potente.

Sono sequenze rubate qua e là,ma montate e musicate

con perizia e arguzia.Tanto che il prodotto finale è accettabile.

Resta il solito fatto che queste cose le vede solo chi

gia sa chi sia in realta Berlusconi,è mezza italia che fa

finta di non saperlo.


Giulia non esce la Sera .Italia 2009


Sapevo che la Golino era brava e questo film lo conferma,

come è bravo Piccioni a dirigere e Mastandrea a fare il

partner.Il film è tutto qui,ben diretto e interpretato.

Aldilà della storia che forse ha qualche debolezza

e ingenuità.E' una storia d'amore sofferta e tragica,

come ne conosciamo molte e come ne vedremo molte

purtroppo.Piccioni si conferma buon regista.


Il mondo di Horten .Norvegia 2007


Una Norvegia scura,nevosa,fredda e solitaria quella che

disegna Bent Hamer.Odd Horten macchinista,sta andando

in pensione e ci fa vedere una parte del suo piccolo mondo.

Ironico,delicato,susurrato e placidamente lento.

Un film che ti stacca dal tuo solito ritmo,da tutto quello

che siamo abituati a vedere e ti riconcilia con la

"lentezza",quella di Kundera,quella che ti da il tempo

di capire cosa stai facendo.Ben interpretato.


Maradona by Kusturica .Spagna/Francia 2007


All'inizio Emir si paragona a Maradona nel cinema,

lo perdoniamo.

Questo documentario ci regala una visione del pibe de oro

anomala e secondo la sensibilità e sagacia di Kusturica.

Un ritratto a penellate ampie e selvagge,

fatto da un maestro graffiante e sincero.

Maradona rivoluzionario per natura o per destino ?

Un dio sulla terra che si è perso e ritrovato.


Crossing Over .Usa 2009


Lo so,ma la voglia e la tentazione di andare al cinema,per chi ha

la passione,fa commettere delle imprudenze.Questi film

non dovrebbero neanche essere recensiti.

Qualcuno ha scritto che è dello stesso filone di Babel e Crash.

Si,la scelta registica di intrecciare più storie è simile,ma

questo è poco più di una telenovelas.Scontato,prevedibie,

mal recitato(Ray Liotta è imbarazzante)e scialbo.Evitatelo


Taxi to the Dark Side .Usa 2007


L'11 settembre 2001 gli Stati Uniti sono stati vittima

di un preambolo di apocalisse,di qualcosa di talmente

sconvolgente che anche la mente più forte ha vacillato.

Questo documentario (premio Oscar)parte da lì.

La paura,la rabbia,lo sgomento,l'impotenza

tutto cio ha portato a promulgare leggi contro

i diritti umani,contro tutto quello che oltre 60

anni fa a Ginevra era stato messo nero su bianco

per evitare l'abbruttimento dell'essere umano.

Torture,violenze di tutti i tipi,segregazione,

alienazione in nome della salvaguardia della

più grande democrazia del mondo.

Tutti i vertici politici e militari degli Stati Uniti

sapevano e hanno taciuto senza riserve.

Un viaggio nel lato oscuro,da brivido.


Niente Velo per Jasira ..Usa 2007


Come si può tradurre Towelhead in "Niente velo per Jasira"

è un mistero che resterà inviolato.Alan Ball direttamente

da Amerivan Beauty e da Six Feet Under diventa dittatore

della situazione,infatti è scrittore,regista e produttore

di questo film divertente ed emancipato.

Crescita e scoperta del sesso di una adolescente

in una famiglia divisa e a tratti razzista.

Tutti gli adulti del film sono inadeguati e Jasira

comincia a capire come sarà per tutta la vita..."sola"

ad affrontare tutti i cambiamenti e le vicissitudini.

Diretta bene Summer Bishil brava e intensa.

Film di transizione per Ball,da cui mi aspetto di più,

sempre inteso che mi piace un sacco tutto cio che fa.


Il Prossimo Tuo .Italia 2009


Tre storie che si intersecano tra Roma ,Parigi,Helsinki

alla maniera di molta filmografia moderna.

Un caleidoscopio di grandangoli,ritmi,suoni,colori.

Tre storie che leggono con uno sguardo disincantato

la realtà,ti porta dentro alle vicende che a volte bloccano la nostra vita.

Un film quasi minimale,sussurrato con buone idee e intenzioni,

ma giovane e con qualche timidezza nella struttura.

Mi piace questa Ciccone.Vedremo in futuro.


Cadillac Records Usa 2008


E' la storia della casa discografica Chess.Che dal 1947

comincio a registrare tutto il blues che ascoltiamo e

che abbiamo ascoltato.Beyoncé nella parte di Etta James è

convincente e brava.Ritroviamo Muddy Waters,Chuck Berry

quasi com'erano.Un tuffo nell'America di quegli

anni con tutte le contradizioni e vitalità.

Neri e Bianchi che fanno grande musica.

Un film onesto se non ispirato.


Tutta colpa di Giuda Italia 2009



Ferrario ci ha abituati ai suoi cambi di rotta.

E questo film ne è la conferma.Una commedia

all'interno di un carcere con dedenuti veri.

La pellicola è un esperimento,poco più di

un documentario con alcune buone idee,

divertenti e originali.Il tutto sembra disegnato

attorno alla bella Kasia Smutniak...dal sei al sette


I Love Radio Rock UK 2009


Il film è un tuffo nell'inghilterra degli anni sessanta.

Nell'era delle prime radio libere e pirata.

Con la musica dei sixtie,dai Kinks agli Hollies,

ai Rolling.Una commedia divertente con tutti gli

ingredienti più stereotipati dell'epoca,droga,sesso

e rock'n roll su una nave nel bel mezzo del Mar

del Nord.Un flashback per chi è nato prima del 1960.

La pellicola non è male seppur discontinua.


Il Canto di Paloma Spagna/Perù 2009


Vincitore dell'Orso D'oro a Berlino quest'anno,il film della Llosa

ci porta dentro alla realta più cruda del Perù,trattando

il tema dello stupro.Un Perù dimenticato,abbandonato.

La regia è in debito con Wenders e Kusturica,di suo

ci mette le radici e la denuncia di crimini indelebili.

Umanità,sofferenza e voglia di riscatto.

"...le madri passano ai figli,alattandoli...la paura"


Uomini che Odiano le Donne Svezia/Danimarca 2009


Io non ho letto il libro e ho un certo preconcetto verso

quei film tratti da successi letterari.Partono avantaggiati,

hanno un target assicurato di spettatori.

Un giornalista facendo un'inchiesta su una grande

azienda,viene condannato per diffamazione,a questo punto

viene contattato da un ricco in pensione,per indagare

su una giovane,scomparsa 40 anni prima...

Il film ha un buon ritmo e non ha cedimenti,la recitazione

è sobria e i colpi di scena azzeccati.Un buon thriller.

L'unico peccato (veniale) è la lunghezza(due ore e mezza).



Antichrist                                      Danimarca 2008


Sui rotocalchi si legge che Von Trier è depresso e che abbia

usato questo film per curare la propria depressione.Non c'è

nulla che non quadri,come può sentirsi un genio in questo mondo

di "normali" ? La storia narra di una discesa negli inferi dopo

una tragedia,che come a volte accade,trascina tutto con se...

ma qui qualcosa ci dice che la caduta era cominciata prima...

Chi è l'anticristo ?

Per tutti coloro che amano la macchina da presa dentro

le sfacettature che ha occhio nudo non si vedono.

Non è un film facile,ma d'altronde cosa è facile a questo mondo.



Vincere Italia/Francia 2008


La prima parte è un'accozzaglia di feedback,flashback e spezzoni

di filmati d'epoca,nella seconda parte il film diventa più

lineare e interessante.La stora di base stimola la curiosità,

(la vicenda fa parte della nostra storia)

ma sviluppato male e con poche idee.Tutto il film regge su

Giovanna Mezzogiorno bravissima come sempre

e il film vale,almeno,per vedere lei.Ci sono decine di giovani

registi emergenti che con un soggetto così

avrebbero fatto faville...un'occasone mancata.

(Avevamo altro da mandare a Cannes ?)


Riunione di Famiglia Daninarca 2007


Vinterberg torna al tema gia sviscerato,solo che questa

volta lo fa in maniera leggera e non con gli stessi

risultati di qualità.La famiglia.

Qui troviamo una Danimarca che non conoscevamo,

piena di sole e campi di grano,con una fotografia

splendida e una storiella da melodramma.

Per tutto il film si ha il sorriso sulle labbra con

qualche battuta esilarante.90 minìuti di allegria.

Che di questi tempi non è male.





Star Treck Usa 2008


Alzi la mano chi non ha guardato,pur per un breve periodo

Star Treck dagli anni settanta ad oggi.La fantascienza

formato famiglia,la flotta stellare dai buoni sentimenti.

Questo nuovo film è fatto benissimo.Ritmo incalzante,

duelli azzeccati e effetti speciali da Oscar.L'unico neo

i dialoghi(troppo da teen-ager).Per nostalgici e non,

un bel film.

Come Dio Comanda


Come Dio Comanda   Italia  2008


La provincia italiana come una sorta di far west.E' come

il proseguimeto di Texax di Paradivino del 2005.Tre disadattati

e una tragedia come fosse l'unico destino possibile.Dal

disagio esistenziale non si scappa,si è preda del mostro reale.

Movimenti di macchina che mostrano e cercano il vuoto come

spazio da riempire,come possibilità,più che assenza.

Sottolineato da musica precisa,senza anima,neutra.

Un road movie minimale ma l'aria che si respira è pura.

Elio Germano si conferma un buon attore,la piccola parte

di Fabio Di Luigi si rivela imbarazzante(non c'erano altri

attori ?).Salvatores sta cambiando modo di girare,

staremo a vedere.